Gustav Klimt rivoluzionario, scissionista, un genio che rompe l’equilibrio classico dell’arte pittorica viennese e si esprime attraverso forme e colori nuovi che portano l’osservatore in un modo aureo e scomposto, quasi come in una favola dorata come quella dell’albero della vita. In questa opera, pannello centrale di un trittico, i rami in stile liberty, contorti e sinuosi, simboleggiano in maniera forte che l’arte non conosce compromessi e si esprime libera. La linea Cigno Moro, anche nelle etichette, ricorda quest’opera perché il vino è arte in perfetto equilibrio tra tradizione e innovazione.

Visualizzazione di tutti i 4 risultati